Da quel mucchio di lettere sei nata con un po' di vocali che ti seguivano; non sembravi bella cosi sparpagliata, ma qualcuno sa che sei gremita di sentimenti. Aspetti solo il poeta che ritrova l'arte di comporre per fargli scoprire la tua purezza. Quando avrà finito si vedrà esaudire le sue emozione, anche per quel verso colmo di tristezza. Aspetti che in molti ti potranno ammirare offrendo il valore della tua sensibilità, per dare speranza a quelli che sperano e ad altri quel desid...
Leggi...
A noi sei arrivato dal grembo di una madre,per crescere ammirando l'apoteosi bellezzedal tuo eterno padre erette. Tu volevi far nostroil desiderio di pace, amore, perdono. Con umiltà è povertà hai vissuto la tua vita,e per additarci il sentiero della fede;una fede spesso oppressa dagli stessi fedeli,e non sei stato ascoltato, malgrado il tuo grido di dolore che si sentiva da ogni angolo della terra;quella stessa terra che felice ti aveva visto nascere,ma impotente ti ha visto morire, giudicato d...
Leggi...
Quell'avo giorno all'arrivò del forestieroportava in mezzo noi le parole del mistero,per i suoi versi di pace non fu creduto,in croce si estinse il sogno d'aver vissuto. Dal risveglio in festa delle campanericordiamo il giorno della resurrezione,che dal supremo perdono la fede nacqueper festeggiare negli annali le nuove Pasque. E sarà d'uccelli il gracido sonorosu rami d'ulivo canteremo in coro,in questo giorno di novel primaveraove nella sua casa si va, per una preghiera. O vecchio ulivo che na...
Leggi...
Ho pregato un poeta per compormi una poesiaper dedicarla a te mamma mia;il poeta mi ha risposto che i versi non gli vengonoallora ho pregato che i versi mi raggiungano. Tu che sei sempre disponibile,che per me fai sempre l'impossibile,avere te come mamma per me è un dono,per i dispiaceri che ti do ti chiedo perdono. Da ogni insidia mi proteggi,con un sorriso le mie paure distruggi.Tu mi dai sempre tanto amoreed io sono tanto felice di averti sempre nel cuore.                       Lucia Vaccaro
Leggi...
Da dove vieni piccola fanciulla? Tu che in questo mondo sei appena arrivata !Dimmi, perché non sei nella tua culla? Ma non aver paura adesso che ti ho trovata. Vieni, ti porto in un posto dove amore avrai per vivere felice accanto ad una stella; la luna ti contemplerà e felicità conoscerai per poi crescere forte bella. Ma non sarai mai rassegnata. Per la tua nascita non c'è stato nessun festino tu che sei stata abbandonata la vita ti è stata negata dal tuo destino. Il mio pianto e per la tua inn...
Leggi...
Quanti di voi ricordano carri ricamatiche sfoggiavano per le strade secolari;nessuno può dimenticare i poeti e le serenateche si sentivano nelle strade cantare. Il profumo di fiori di mandorlati,quelli d'aranci e gelsomini.tutta quella ricchezza in mezzo al maretutta quella bellezza senza fine. Ballavamo tra tamburelli e tarantelle;il bicchiere di vino la musica accompagnava.Quelle danze con la girata delle signorinelle;lui che la guardava, rideva e cantava. L'indomani un pugno di olive salatein...
Leggi...
In sogno ti vedo spesso illuminatacon i giorni pieni di sole e le notti stellate.In sogno ti vedo sempre terra amatae nel buio della notte cerco i ricordi dimenticati. Sentire il profumo dell'erba dopo le falci passate,sentire le onde del mare, sembra che mi parlano!Le foglie d'arancio che vogliono essere accarezzatee il canto d'uccelli che sopra di me passano. Che arrivi l'estate non vedo l'ora,non vedo nemmeno la strada, non vedo nienteper essere abbracciato dal tuo calore,anche quella degli a...
Leggi...
Offuscare mi sento dallo sguardo tuo; vorresti che bambino ritornassi per ritrovare la mia semplicità smarrita, rendendo la purezza alla mia anima. Continui a fissarmi attraverso questo specchio che non fa altro che riflettere il mio volto. io vedo in te l'apparenza del mio viso; tu in me vedi il bene schiacciato dal male. Come la tristezza che oscura la mia gioia o ancora le menzogne che cacciano le verità; è quel sentimento d'amore inaridito dal tempo quando il tuo è ancora colmo di quelle gio...
Leggi...
Tu, che la vita non riesci a scoprire,al pronunciar una parola d'amoreimpotente fra le labbra ti muore.immaginare una vita buia non posso, pensar ad una vita inutile mi sento scosso,come la tristezza di una lacrima asciugatasul viso di una donna innamorata,                                   non ascoltar il pianto di un bambino appena nato, non vedere un fior di primavera appena sbocciato.Fermati un attimo, accompagna il tuo pensieronel desiderio di trovare quel sentiero,dove ti porta sempre più ...
Leggi...
Signori  miei permettetemi di ragionarenella  mia ignoranza vorrei considerareche  tutti al Mondo vogliamo giudicarequando  non sappiamo nemmeno amare.La  pace fra la gente è importanterichiede  carità e amore festantel’uomo  ne è alla ricerca costantema  nell’anima l’umiltà è mancante.Giudicare  quello che gli occhi vedonoappassiti  da quello che i cuori ascoltanoquando  arrivano i giorni che tramontanopreghiamo  Dio per ricevere il perdono.
Leggi...

Salone Internazionale del Libro - Torino 2007