Bello è l'albero da te seminatoAmmirandolo ti fa onore.Rimanendo nei ricordi del passatoTenendo stretti quelli di un amoreOrmai dal tempo radicato.L'essenza di questo amore insegneraiOra che questo ruolo ti é stato assegnato;Ma quando il tuo albarello crescerà, capirai,Ed il tuo sentimento sarà appagato.Onde d'amore il tuo cuore riceverà. Verrà il tempo dei frutti raccogliereInsieme, orgogliosi e felice sareteNel vedere il vostro alberello crescere.Con il vostro sapere lo elevereteEallontanarlo ...
Leggi...
Verace il tuo esserlo è statoAttraversando  paziente la sogliaChe ti ha portato a essere donna;Cullando l'innocenza del tuo destino.Amore è dolcezza il cuor tuo riceveràRuotando nel vortice della felicitàOve il tuo soave sguardo si poserà. Le mani tue un volto accarezzeranno;Un fremito i tuoi sensi percepiranno,Colui che il cuor tuo invaderàIn un solo sguardo capirà, cheA ltre emozioni da te si attenderà.
Leggi...
Dentro me con ardore il cuor tuo sento E anche se il tempo i nostri volti rimodella Nell'apoteosi di questo sentimento Ancora oggi come ieri rimani bella.Dal tuo sorriso il mio amore è nato Al passar degli anni nulla è cambiato Insieme il futuro che abbiamo costruito   Mari e oceani dovendo attraversare.Armati di passione ci siamo incamminati Regalando tre fiori al nostro giardino In graziosità fai il tuo ruolo di madre Anche nei momenti d'incertezze, Per la moglie che sei il mio elogio spargo I...
Leggi...
Ciuffo di spighe appena muove il vento,Al passar del giorno la notte cullaL'acqua del ruscello al perenne canto;Con lo sguardo silenzioso di una stella.A te da labbra elogi sorgono,Guarda intorno realtà che spingeNell'affanno di valori che si stringonoOve della vita ilarità finge. Vendemmia aspetta l'uva sparsaIn terra fertile del frutto al vento,Nell'animo umile di lusinga persaCon l'allodola in volo dal canto spento.E all'alba o al tramonto così apparse,Nacque ciuffo di spighe a soffio d'aura,...
Leggi...
Gioioso cipresso dalle forti fuscelli,In essenza il viso di quieto aspetto! All'impavida figura di placidi favelliNel giovane d'anni e vecchio d'intelletto .Colmi di emozioni e colori arditiArdono i mie versi e sorgonoRamoscelli di mandorle fioriti;Lascio che all'uomo davanti s'inchinano.Ove sparsi a chi di valore apprezzi e stime, Zigene in volo di maniere affabili,All'aura lieve queste modeste rime Nulla rimane se no orme indelebili.E ornar d'alloro in memoria fosca,Tutto s'apra e stende d'ono...
Leggi...
Cielo inesauribile di stelle sfavillanti;Alla terra donasti feudo e balestrieri,Razza d'uomini coraggiosi e fieriLeggiadrie figure d'umiltà risonanti.Ove il vento minaccioso si muove Mandi una voce d'allegrezza cuore,A che mostri quella che t'ha fatto onoreRiportando sorrisi e spirito soave.In riviera d'acqua e prato d'ogni fioreA ciò che s'ode letizia pervade. O essere di virtù e degno di fedeL' aria serena quand'appare l'albore .In desta guisa il paladino s'allontana.V'è rimasto un augurio da ...
Leggi...
Fra mille edere degno di mille allori Riconobbe l'uomo, l'albore felice e chiaro.Allo splendore non fa che nutrir coloriNelle vicine carni al lembo estremo raro.Come pure, non potendo proprio vedere O capire i frutti dell'ingegno rigoroso; Benché quanto di conforto si possa avere E tutti vedemmo partire l'accorto valoroso.Rami e ramoscelli fendono le nuvole,Tinte eufonici e sfuggenti di eletti rariIn questo mondo di ombra mutevoleNell'invido oblio d'anni distinti e cari,O ve in rivoli di elogi s...
Leggi...
Richiami effimeri di dune ai ventiE il silenzio di un tramonto sfuggente.Melodia soffusa di figure latentiIn soavità apparve volto suadente.Gaio sorriso di amabile parvenzaIn fredda stagione foglia non perde;Albero di mandorle sparse essenza, Gelo mutò foggiando la selva verde.Rigogliosi ricordi di sfavillanti stimeIn lunghe distese di campi fioriti.Ove q ueste righe si esprimono in rimeNon saranno che versi a lungo custoditi.
Leggi...
Rompe il silenzio, dietro lo sfondo scoloritoOve comparve, dai petali di velluto il fiore;Sparse letizie a raggiungere l'apice dell'infinitoAll'orizzonte posò il suo sguardo d'amore.Candida camminò fra le vie del sentieroAlla gremita gioia d'Estate gioconda!Tal grazia d'aspetto armonioso e fieroAntica foggia dall'anima profonda.Luminosa divampa l'eterna fiammaAnche superando della vita gli affanni.Nell'essere adolescente, donna e mammaOr che l'auspicio, sarà per i futuri anni.
Leggi...
Al tempo che lentamente deambula famelicaNel disarmonico silenzio d' indicibili pericoli ;Garbata figura emerse d'apparenza angelicaEcheggiando nell' aria mitighi suoni fievoli .L‘inconscio vagheggiar di quella scienza neglettaAl dolce e innocente sorriso che timido si nasconde ; Mentre il venturo si svelerà incantatore e aspettaAll'umile sguardo che abbaglia e si confonde .Zampillante onda che bagna quella sabbia uniforme ,Zelante raggio di sole di una mattina di fine invernoA che beltà d'anim...
Leggi...